webmagazine

Banner
You are here:   Home Notizie

Notizie flash

Il sito è ancora in fase di ottimizzazione ci scusiamo con i lettori

Cerca

holidays-tonicopi

Face FanBox or LikeBox

musicPlayer

Notizie

Il fuoco di San Nicola

Venerdì 03 Maggio 2019 05:14 Maria Fanizza
Stampa PDF
san nic  
IL FUOCO SACRO DI SAN NICOLA
Mariella Fanizza
  
 
Ad accompagnare il Corteo di terra, due anni fa il cielo, l’anno scorso il mare, quest’anno il fuoco: “il Fuoco Sacro di San Nicola”. Scenicamente, sarà dunque l’ardere di fiamme e vampe a connotare il corteo storico 2019, a chiusura di una trilogia degli elementi concepita dalla direttrice artistica Elisa Barucchieri per Doc Servizi - Bari, vincitrice del bando biennale 2018-19 per l’organizzazione dell’evento.
 
“Un fuoco che, declinato in vario modo - spiega Barucchieri - sorprenderà subito con una spettacolare soluzione scenica in apertura e accompagnerà vari momenti dell’evento. Che, quanto ai contenuti - che fondono tradizione, fede e contemporaneità del messaggio - si poggerà su due cardini, altrettanti fil rouge. Il primo è il Santo e i bambini, di cui è protettore. Dopo gli archetipi del femminino nel 2017 e del nuovo uomo nel 2018, lo sguardo si posa ora sui più piccoli: in tempi di abbandono, offesa e violenza all’infanzia, sono i portatori di un messaggio di pace e speranza. Il nostro futuro, la scintilla generatrice di un mondo migliore. E anche quest’anno emerge da solo il legame con le ultime cronache (come i picchi delle violenze di genere in concomitanza della scorsa edizione): pensiamo a giovani come Greta in Svezia; alle lotte per l’istruzione delle bambine pakistane della giovane Nobel Malala Yousafzai; alla 18enne Emma González, che dopo una strage nella sua scuola in Florida ha co-fondato il gruppo contro l’uso delle armi Never Again; ma anche da noi, al mare di studenti mobilitatisi in tutto Italia - come nel mondo - per le sorti del pianeta, o alla capacità critica del giovane Simone, sulla questione Rom a Torre Maura. Le nuove generazioni, insomma, si stanno attivando”.
Il secondo cardine è San Nicola nel mondo. “Un anno fa - continua - la visione fu incentrata su ponte tra Oriente e Occidente, stavolta si allarga anche al Sud e Nord del pianeta, declinando simbolicamente culti e tradizioni legate al Santo di fatto più celebrato al mondo. Il culto nicolaiano attraversa i confini geografici, riunendo i fedeli sotto il segno della benevolenza e della protezione degli ultimi, dei più svantaggiati. La sua missione si fa dunque universale. Dall’Argentina alla Siberia, dall’Indonesia alla Scandinavia, la sua luce arriva ovunque, unisce il mondo”. Una visione che tra l’altro precorre l’incontro Mediterraneo, frontiera di pace in programma a Bari il prossimo febbraio, quando si riuniranno in una sorta di Sinodo tutte le Chiese del Mediterraneo: dal Nord Africa a Italia, Francia e Spagna; dal Medio Oriente ai Balcani passando per Malta e Cipro.
 
Ultimo aggiornamento Venerdì 03 Maggio 2019 05:37 Leggi tutto...
 

INSO; accelerare il percorso per la vendita

Venerdì 01 Febbraio 2019 18:18 Vincenza Fanizza
Stampa PDF

INSO: Accelerare il percorso per arrivare alla vendita

di Vincenza Fanizza

FIRENZE - Mattina di sciopero per i lavoratori della INSO (Sistemi per le Infrastrutture Sociali), società appartenente al Gruppo Condotte. Preoccupati per la situazione che li vede coinvolti nell’amministrazione straordinaria, seppur con molte commesse all’attivo, i lavoratori Inso sono stati in presidio a Firenze, in concomitanza col tavolo di crisi convocato in Regione. Infatti oggi è stato fatto il punto della situazione sull'azienda nel corso di un incontro convocato dal consigliere del presidente per il lavoro Gianfranco Simoncini e al quale hanno partecipato Alberto Dello Strologo, uno dei commissari straordinari Inso e Luca dal Fabbro, direttore generale dell'azienda, la Rsu e le organizzazioni sindacali FIOM CGIL, FIM CISL, UILM, FENEAL UIL, FILCA CISL, FILLEA CGIL. L'incontro era stato convocato per verificare l'andamento e le prospettive industriali dell'azienda, attualmente in amministrazione straordinaria, anche alla luce delle riunioni che si sono svolte nelle scorse settimane, sia al Mise che a livello regionale.

Nell’incontro i vertici della società hanno affermato che la Inso è oggi pienamente operativa e ha acquisito negli ultimi tempi nuovi contratti per opere in tutto il mondo, fra queste anche il nuovo aeroporto della Martinica. La società rappresenta quindi tuttora un elemento di valore e un'eccellenza nel mercato internazionale per quanto riguarda la progettazione e le costruzioni di infrastrutture. Inoltre hanno anche dichiarato che sono in corso le procedure per arrivare in tempi rapidi alla gara per reperire un nuovo acquirente e superare così il commissariamento, dando futuro alla società. A questo proposito, hanno aggiunto, esistono già diverse dichiarazioni di interesse.

Stefano Angelini della Fiom ha ribadito che “l'obiettivo resta accelerare il percorso per arrivare alla vendita dell'azienda e per rilanciare questo gioiello del nostro territorio”.

Ultimo aggiornamento Martedì 05 Febbraio 2019 15:50
 

A Bari in via Argiro Primavera mediterranea

Giovedì 17 Maggio 2018 13:46 Maria Fanizza
Stampa PDF

TORNA PRIMAVERA MEDITERRANEA

DA OGGI E FINO A DOMENICA 20 MAGGIO IN VIA ARGIRO E DAVANTI AL TEATRO PETRUZZELLI

LA NOVITÀ DELLA SETTIMA EDIZIONE: LA MUSICA

 

 

 

Da oggi fino a domenica fino a domenica 20 maggio, su via Argiro e, per la prima volta, nella piazzetta antistante il Teatro Petruzzelli, tornano le istallazioni verdi di Primavera mediterranea. L’iniziativa, curata dall’associazione Promoverde Puglia con la collaborazione di vivaisti, commercianti, architetti e partner istituzionali, ha come obiettivo principale restituire ai cittadini spazi urbani rivisitati grazie alle installazioni di greening urbano diffuso.

Quest’anno, per la settima edizione, Primavera Mediterranea si arricchisce del contributo della musica, che renderà gli spazi cittadini ancora più piacevoli da vivere e attraversare.

Vivaisti e architetti, infatti, in questa nuovA versione dell’evento, si sfideranno a suon di musica per fare di via Argiro un vero e proprio festival musicale in chiave green: per ciascuno dei sette isolati che ospiteranno le creazioni estemporanee, è stato scelto un genere musicale da interpretare attraverso fiori, alberi, piante e installazioni ispirate. I generi proposti per la creazione dei giardini sono: musica classica, musica jazz, musica rock, musica folk, musica soul, musica blues e musica pop. Ciascun giardino sarà ispirato ad uno dei generi musicali proposti e animato dal sottofondo di una colonna sonora di brani legati al genere scelto.

Leggi tutto...
 

San Nicola viene dal mare

Giovedì 03 Maggio 2018 07:06 Maria Fanizza
Stampa PDF

 

 

san nicL’acqua, il nuovo Uomo, il ponte tra Oriente e Occidente:

 

Il corteo storico 2018 si svilupperà in sei quadri scenici e due spettacoli, tra danza aerea e - novità - danza acquatica, video mapping, 500 figuranti, cavalli, e interazione scenica col pubblico, che manovrerà grandi onde di tessuto. Il Santo narrerà in prima persona, e avrà la voce di Pino Insegno. Il logo 2018 incentrato sul rapporto fra mondo cristiano cattolico e chiesa ortodossa. 

- Saranno il mare, l’archetipo del Nuovo Uomo e il ponte nicolaiano tra Oriente e Occidente i cardini del progetto artistico del Corteo storico di San Nicola, firmato dalla direttrice Elisa Barucchieri per Doc Servizi - Bari, vincitrice del bando biennale 2018-19 per l’organizzazione dell’evento. Un articolato progetto – in collaborazione con l’agenzia di comunicazione Pooya e la compagnia ResExtensa – che avrà un prologo nella giornata del 6 maggio, dedicata alla rievocazione dello sbarco delle reliquie, seguito dal corteo del 7 maggio.

 

A livello scenico lo spettacolo si svilupperà in sei quadri scenici e due spettacoli, e avrà momenti altamente suggestivi: alla danza aerea, tratto distintivo della Barucchieri, si affiancherà ad esempio la novità della danza acquatica, grazie a macchine scenografiche di grande impatto. Poi il coinvolgimento col pubblico, che interagirà col corteo manovrando grandi onde di tessuto dalle cromie marine (a questo scopo, come per specifici costumi e allestimenti sul tema, sarà utilizzata una bobina tessile di un chilometro di lunghezza totale). Ancora, la fascinazione del video mapping proiettato sul piazzale della Basilica. Il tutto tra 500 figuranti in costume, cavalli e cavalieri, timpanisti, sbandieratori, acrobati e danzatori.

Ultimo aggiornamento Giovedì 03 Maggio 2018 07:11 Leggi tutto...
 

Riqualificazione via Sparano Bari

Martedì 13 Giugno 2017 05:17 Maria Fanizza
Stampa PDF

12-06-17 via sparano sedute isolato porta vecchia 1RIQUALIFICAZIONE VIA SPARANO Bari

INSTALLATE LE SEDUTE NEL SALOTTO DI “PORTA VECCHIA” Maria  Fanizza

 

Sono a buon punto i lavori di riqualificazione del primo isolato di via Sparano, lato corso Vittorio Emanuele, che ospiterà il salotto di “Porta vecchia” in un dialogo ideale con il centro storico. Questa mattina sono state installate le sedute, dei cubi e parallelepipedi in pietra che richiamano gli edifici che compongono il Murattiano, evocato dalla pavimentazione a scacchiera, già ben visibile. Gli interventi su questo secondo isolato si concluderanno entro fine mese con il disegno della pianta della città vecchia nella restante parte del salotto. Quest’ultima lavorazione richiederà alcuni giorni in più in quanto si tratta di pavimentazione che verrà eseguita direttamente in loco, in considerazione della irregolarità della geometria del disegno che simboleggia il quartiere storico della città.

Nel frattempo proseguono i lavori sull’isolato dell’ex Rinascente: gli operai stanno lavorando sulla prima porzione della strada così da ridurre al minimo i disagi per i commercianti e i pedoni. Successivamente si proseguirà anche sulla seconda porzione di questo isolato su cui verrà realizzato il terzo dei sei salotti previsti su via Sparano: quello “della Moda”. Per questo ulteriore isolato, il terzo in sequenza di esecuzione lavori, si prevede che i lavori saranno completati entro fine luglio, incluse le installazioni degli arredi che sono state già ordinati contemporaneamente a quelli del salotto di “Porta vecchia”.

Ultimo aggiornamento Giovedì 31 Agosto 2017 05:29 Leggi tutto...
 


Pagina 1 di 24

Testata

Banner