Novit

Ora anche web radio
Banner

webmagazine

Banner
You are here:   Home

Chi online

 22 visitatori online

Notizie flash

Nuovi contributi nelle Rubriche:

Arte e Scuola

Cerca

holidays-tonicopi

Face FanBox or LikeBox

musicPlayer

Obiettivi prioritari che ogni scuola dovrebbe garantire

Lunedì 28 Febbraio 2022 08:33 amministratore
Stampa PDF

Obiettivi prioritari che ogni scuola dovrebbe garantire.

di Mario Bosco

1. offrire agli alunni una formazione culturale globale, in grado di costituire le coordinate del  giudizio critico, delle strutture logiche, della sensibilità e del gusto, nella tutela dei diritti inviolabili  dell'individuo, secondo i principi fondamentali di uguaglianza, imparzialità e partecipazione; 

2. realizzare il successo scolastico e formativo del più alto numero di studenti possibile favorendo un processo educativo che valorizzi attitudini, capacità e aspettative di ciascuno, nel rispetto dei tempi e delle caratteristiche individuali; 

3. valorizzare e potenziare le competenze linguistiche, con particolare riferimento all'italiano  ed ad una lingua europea mediante l'utilizzo della metodologia Content Language Integrated  Learning (CLIL); 

4. potenziare le competenze S.T.E.A.M. (science - technology - engineering - art - math); 

5. sviluppare le competenze digitali degli studenti, con particolare riguardo al pensiero  computazionale, all'utilizzo critico e consapevole dei social network e dei media nonché alla  produzione e ai legami con il mondo del lavoro; 

6. potenziare le discipline motorie e sviluppare comportamenti ispirati a uno stile di vita sano, con  particolare riferimento all'alimentazione, all'educazione fisica e allo sport, con una particolare  attenzione alla tutela  del diritto allo studio degli studenti praticanti attività sportiva agonistica; 

Leggi tutto...
 

Qualche pensiero di Mario Bosco su “I giganti della montagna” di Pirandello.

Martedì 22 Febbraio 2022 19:10 amministratore
Stampa PDF

 

"I giganti della montagna", è un dramma teatrale rimasto incompiuto per la morte dell'autore. Il dramma dopo un secolo ancora provoca nello spettatore, emozioni vivide e insegnamenti preziosi sul mistero della vita umana. L'opera è, forse, la più critica e feroce denuncia dell'ignoranza umana in particolar modo del Partito Fascista che potè regnare grazie all'ignoranza e al timore dei suoi servi.

Il dramma si svolge in una villa fra le montagne dove arriva un gruppo di modesti teatranti che decide di trovarvi riparo nonostante nella casa ci siano già, come spettri vaganti, alcuni abitanti che inizialmente tentano, con un finto temporale prodotto con lamiere e scoppi, di spaventare gli attori ma poi, quando questi ugualmente si avvicinano, benevolmente li accolgono. 

Tra i nuovi venuti vi è la contessa Ilse, un' attrice che, per un certo periodo, è stata contessa per aver sposato un conte, ma poi di lei si è innamorata di un poeta, che le dedica un dramma e infine, rifiutato, si uccide. Allora Ilse torna alla sua vera natura e porta in giro per il mondo quel pezzo teatrale che all'autore è costato la vita e che è, in realtà, una commedia dello stesso Pirandello, "La favola del figlio cambiato".  Anche nella favola il protagonista, il figlio cambiato appunto, rifiuta onori e ricchezze per riappropriarsi della sua identità. II messaggio di Pirandello è assai chiaro: un testamento spirituale, un'opera della vecchiaia in cui si dichiara ad alta voce che l'importante è la nostra vera essenza, non l'apparenza, l'intima identità che va conservata anche a costo di perdere tutto, persino la vita.

Ultimo aggiornamento ( Martedì 22 Febbraio 2022 19:19 ) Leggi tutto...
 

Alessandro Gassman a Bari al teatro Piccinni come regista

Giovedì 17 Febbraio 2022 18:59 Maria Fanizza
Stampa PDF

74EA6AF0-73EF-420F-B7F9-01DF0272D1FDAlessandro Gassmann a Bari come regista al teatro Piccinni Maria Fanizza
DAL 17 AL 20 FEBBRAIO AL TEATRO PICCINNI IL SILENZIO GRANDE DI MAURIZIO DE GIOVANNI - REGIA DI ALESSANDRO GASSMANN

VENERDÌ AL MARCO POLO NUOVO APPUNTAMENTO DEL FORMAT DI RICERCA E FORMAZIONE DEL PUBBLICO “LA PALESTRA”

TRA I RELATORI IL SINDACO DECARO

 

Arriva sul palcoscenico del Teatro comunale Piccinni lo spettacolo teatrale “Il silenzio grande”, la commedia scritta da Maurizio De Giovanni, autore del romanzo I bastardi di Pizzofalcone da cui è stata tratta l’omonima serie televisiva, con la regia di Alessandro Gassmann.

Nato da una chiacchierata sul set de “I bastardi di Pizzofalcone”, quello che andrà in scena da giovedì 17, fino a domenica 20 febbraio, per la stagione teatrale organizzata dall’amministrazione comunale in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese, è uno spettacolo dedicato ai rapporti familiari e al tempo che scorre. In scena Massimiliano Gallo, Stefania Rocca, Pina Giarmanà, Paola Senatore e Jacopo Sorbini.

Nell’occasione, nell’ambito della stagione teatrale 2021/2022 del Comune di Bari, si terrà anche il secondo appuntamento del Teatro Pubblico Pugliese del format di ricerca e formazione del pubblico “La Palestra - Esercizi di cultura quotidiana”, a cura di Francesco Asselta, nato dall’esigenza di tornare a condividere un momento corale di avvicinamento al teatro dopo la fase acuta della pandemia che ha interrotto le vite di tutti. L’appuntamento si svolgerà all’I.I.S.S. Marco Polo di Bari venerdì 18 febbraio, alle ore 11.

Il tema di questo secondo incontro è la famiglia, collegato proprio allo spettacolo “Il silenzio grande.

“Mai come in questi anni la famiglia (o meglio tutti i tipi di famiglie) è sotto assedio. Possiede tuttora il

 

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 17 Febbraio 2022 19:00 ) Leggi tutto...
 

La costa sud a Bari si rifà il look

Giovedì 17 Febbraio 2022 19:23 Maria Fanizza
Stampa PDF

la costa sud a Bari si rifà il look Maria Fanizza8EDA1829-8754-49E2-ABE8-47305A6DE210


AVVIATA LA PROCEDURA PER LA GARA DI ACCORDO QUADRO PER I SERVIZI DI INGEGNERIA E ARCHITETTURA RELATIVI AL PROGETTO DI FATTIBILITÀ TECNICA ED ECONOMICA “BARI COSTASUD”

 

È stata pubblicata oggi la determina della Ripartizione Urbanistica con la quale si procede all’indizione della gara per la procedura di accordo quadro, della durata di 48 mesi, per reperire tutte le singole professionalità utili allo sviluppo del progetto di fattibilità tecnica ed economica dell’opera “Costasud, parco costiero della cultura, del turismo, dell’ambiente”.

Sulla base del finanziamento concesso dal Ministero della Cultura al Comune di Bari per l’ammontare di 75 milioni di euro, gli uffici delle Ripartizioni sono a lavoro per espletare tutte le procedure utili ad avviare le fasi di progettazione dell’opera.

Nella gara dell’accordo quadro sono elencati le seguenti attività tecniche da contrattualizzare nelle diversi fasi di elaborazione del progetto complessivo: servizi di ingegneria e architettura inerenti alla progettazione definitiva ed esecutiva, alla direzione lavori ed al coordinamento per la sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione dei lavori nonché di quelle correlate alle azioni espropriative finalizzate alla realizzazione dell’intervento.

Per consentire una più rapida attuazione all’iniziativa si è proceduto con la definizione di 6 lotti di dimensione analoga allo scopo di ottimizzare e facilitare l’attuazione dell’intervento, con particolare riferimento alle attività espropriative, tenuto conto del diverso regime conformativo dei suoli interessati.

Le opere previste nei lotti di intervento possono essere così sintetizzate: lotti 1, 2 e 3, relativi al parco litoraneo di “Pane e Pomodoro”, “Torre Quetta” e “Torre Carnosa”, prevedono principalmente la riqualificazione naturalistica della fascia litoranea, con interventi di piantumazione, nuova rete di percorsi misti ciclopedonali e riprofilazione e parziale ridisegno del tracciato della strada litoranea; il lotto 4 “Parco Valenzano” prevede un settore di rinaturalizzazione dell’alveo della Lama Valenzano ed un settore di realizzazione del parco agricolo reticolare; il lotto 5 prevede la realizzazione di un parco agricolo reticolare, con creazione di una rete di spazi aperti ad uso pubblico all’interno di zone destinate ad orticoltura; il lotto 6 “Parco Bellavista” prevede la riqualificazione dell’area attualmente occupata dal centro sportivo Bellavista e l’estensione delle attrezzature sportive.

 

A San Valentino ?

Sabato 12 Febbraio 2022 10:53 Maria Fanizza
Stampa PDF

1E5E81C0-9FD2-426C-8970-736EAB38E612A San Valentino ?  Di Maria Fanizza

Un modo simpatico per poter augurare un Buon San Valentino 

andiamo  a teatro a Molfetta al teatro del carro  a vedere  la nuova commedia di Francesco Tammacco

QUEL POSTO DOVE SERVONO UN OTTIMO ARSENICO è un vademecum dell’amore, del gioco di coppia nel quale cadono i veli sugli stereotipi più quotati disvelando l’uomo e la donna nella loro nudità davanti alle loro rispettive responsabilità.

Marco e Carlotta si conoscono una sera in modo un po’ rocambolesco al cinema. 

No, non ci sono stati sfregamenti di braccia o abbracci civettuoli, più semplicemente lei occupando una poltroncina gli ha quasi rotto l’alluce del piede sinistro.

Un incipit che li porterà a consumare il resto della serata fuori dal cinema.

Il tributo dell’alluce è servito però a farli conoscere ed è partita da quel cinema la classica storia d’amore con le sue baruffe e tribolazioni, gelosie e piccoli  gesti sadici quotidiani. Eppure quasi stoicamente Marco e Carlotta decidono di andare a vivere insieme aprendo così le porte di casa non solo ai loro cuori ma anche ai rispettivi amici, alle loro smanie e a tutti quegli strani giochi di equilibrio che gli amanti ben conoscono perché la barca di Cupido possa restare in equilibrio.

 Domanda sul finale: saranno figli maschi?

Tratto dal testo: STAMMI LONTANO di Gianluca de Bari

Riscrittura scenica: Rosa Tarantino, Francesco Tammacco

Con : Francesco Tammacco, Rosa Tarantino, Pantaleo Annese

Musiche: Mannarino, Capossela, Conte

Chitarra e Fisarmonica: Pantaleo Annese

Durata: 60 minuti adatto ad un pubblico di tutte le età

.


DOMENICA 13 febbraio 2022 - NUOVO TEATRO DEL CARRO- TEATRO  MADONNA DELLA ROSA- VIA PAPA GIOVANNI PAOLO II, 1 - MOLFETTA

                                                                                                          PORTA ORE 18. SIPARIO ORE 18.30


Info:  : t.  333 625 91 12-  FB- TEATRO DEL CARRO- il carro dei comici

 

 


Pagina 3 di 35

Testata

Banner