Novità

Ora è anche web radio
Banner

webmagazine

Banner
You are here:   Home

Chi è online

 8 visitatori online

Notizie flash

Il sito è ancora in fase di ottimizzazione ci scusiamo con i lettori

Cerca

holidays-tonicopi

Face FanBox or LikeBox

musicPlayer

Eccellenze di Puglia al castello di Mola di Bari

Venerdì 03 Settembre 2021 05:41 Maria Fanizza
Stampa PDF

D21BFB0A-0210-4553-8B16-E74CA7786063Eccellenze di Puglia al castello di Mola Maria Fanizza
XYZ @ Con.divisione 10

Mezzogiorno di fuoco

al Castello di Mola di Bari

Dall’1 al 12 settembre, l’associazione Officina dell’Arte - APS inaugura la nuova gestione del Castello di Mola di Bari

con un grande laboratorio di ricerca e co-progettazione organizzato con La Scuola Open Source durante la decima edizione

della residenza per artisti Con.divisione

Officina dell’arte - APS, l’associazione molese vincitrice di Luoghi Comuni, iniziativa promossa dalle Politiche Giovanili della Regione Puglia e ARTI finanziata con risorse del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione 2014-2020 e del Fondo Nazionale Politiche Giovanili, inaugura il biennio di gestione di alcuni spazi del Castello Angioino-Aragonese di Mola di Bari, con un grande evento che unisce la residenza per artisti Con.divisione (giunta alla sua decima edizione) con i laboratori di ricerca e co-progettazione XYZ, a cura de La Scuola Open Source.

L’ obiettivo dell’iniziativa è quello di coinvolgere e far interagire le comunità locali con quelle temporanee che, partecipando alle attività, potranno aiutare a convertire il Castello Angioino in un luogo propulsore per la ricerca artistica e la formazione culturale sul territorio, attraverso un approccio partecipativo, site specific ed interdisciplinare.

Leggi tutto...
 

Leggere Mc Curry di Maria Fanizza

Domenica 22 Agosto 2021 06:56 Maria Fanizza
Stampa PDF

Leggere Mc Curry a Bari al Margherita D623AA3B-7D77-4951-9CD0-39637027D868di Maria Fanizza

Il 25 agosto 2021 chiude la mostra “Leggere”  fotografie del famoso fotografo Mccurry, presenta circa 70 immagini che celebrano l’atto senza tempo della lettura attraverso l’obiettivo di uno dei fotografi più amati del mondo. Questo omaggio alla bellezza e alla seduzione della lettura riunisce una collezione di fotografie scattate da Steve McCurry nei suoi quasi quarant’anni di viaggi. L’obiettivo di McCurry rivela il potere dei libri che trasportano le persone in mondi lontani e ricordi immaginati, nel presente, nel passato e nel futuro.La mostra di Steve McCurry a Bari si apre con un allestimento inedito, progettato appositamente da Peter Bottazzi. È stato composto per accompagnare il visitatore nella lettura di McCurry e stabilire un dialogo con gli ambienti monumentali del teatro Margherita, primo edificio realizzato a Bari in cemento armato e unico in Europa per la particolare costruzione su palafitte.Le grandi vetrate sembrano come esplodere per poi ricompattarsi in forme diverse. I cubi di alluminio ora grezzo, ora verniciato, formano un reticolato in cui le fotografie di Steve McCurry emergono come vere e proprie apparizioni accompagnate da un ulteriore elemento di racconto e fascinazione quello musicale

Composizioni evocative, poliedriche, nate nell’ambito della ricerca musicale elettronica, e di recente tecnologia composte sempre da Peter Bottazzi, in cui emergono echi di parlato, di lettura, di bisbigli, una dimensione umana, calda e coinvolgente, così da evidenziare la compresenza e la dualità di un mondo esterno ed invasivo con una dimensione più intima e personale quale è lo spazio che si crea e in cui ci si rifugia nell‘atto di leggere.

La mostra si completa con la sezione Leggere McCurry, dedicata ai libri pubblicati a partire dal 1985 con le foto di Steve McCurry. Molti di questi sono tradotti in varie lingue. In tutto a Bari ne sono esposti 15, alcuni ormai introvabili, insieme ai libri più recenti di Steve McCurry, tra cui il volume edito da Mondadori che ha ispirato la realizzazione di questa mostra. Tutti i libri sono accompagnati dalle foto utilizzate per le copertine, che sono spesso le icone che lo hanno reso celebre in tutto il mondo.

La mostra è promossa da: Comune di Bari, Regione Puglia, Città Metropolitana di Bari e organizzata da Civita Mostre e Musei, in collaborazione con Sudest 57. Rientra tra gli eventi organizzati in occasione di Lungomare di Libri. Si tratta dell’edizione zero di una grande libreria a cielo aperto che porta il libro nei luoghi simbolo della città, seguendo la Muraglia, dal Fortino Sant’Antonio al Teatro Margherita e fino al Palazzo della Città Metropolitana.

I contesti sono i più vari. Si va dai luoghi di preghiera in Turchia, alle strade dei mercati in Italia, dai rumori dell’India ai silenzi dell’Asia orientale, dall’Afghanistan a Cuba, dall’Africa agli Stati Uniti.

Ultimo aggiornamento ( Domenica 22 Agosto 2021 06:59 )
 

Costasud di Bari candidato al recovery fund

Sabato 06 Febbraio 2021 08:49 Maria Fanizza
Stampa PDF

 

 Bari Costasud  Maria Fanizza

 

 costasud

Il Comune di Bari ha candidato il progetto del parco costiero della zona sud della città (da Punta Perotti a San Giorgio) al Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) elaborato dal Governo nell’ambito delle misure relative alle opere strategiche / grandi attrattori turstico-culturali. Si tratta di uno stralcio del più ampio progetto di riqualificazione della costa sud cittadina per cui il Comune ha prima bandito il concorso internazionale di idee “Bari Costasud” e successivamente affidato la pianificazione esecutiva dell’intervento ai soggetti vincitori.

In questo caso il Comune di Bari ha colto l’occasione offerta dalla misura nazionale per candidare il progetto del parco costiero (opera a totale realizzazione pubblica) per un importo di 75 milioni di euro.

Il parco costiero ha l’obiettivo di realizzare, all’interno della più vasta area denominata costa sud, attualmente segnata dal degrado e dalla scarsa fruizione collettiva, un parco lineare costiero lungo 6 km che connetta il lungomare monumentale novecentesco e le spiagge urbane con i quartieri collocati a est e a sud del nucleo urbano centrale (Japigia, Madonella, San Giorgio) configurandosi come il parco più rilevante, in termini di dimensioni e funzioni, dell’area metropolitana di Bari.

Nella strategia diversificata di rigenerazione della linea costiera comunale, lunga più di 40 km, questo terrà insieme un’importante azione di potenziamento del verde urbano (agricoltura costiera, aree naturalistiche, e nuove piantumazioni) e la presenza di funzioni urbane legate alla balneazione e al tempo libero.

Leggi tutto...
 

flash mob per il Mar mediterraneo

Sabato 10 Luglio 2021 07:38 Maria Fanizza
Stampa PDF

La giornata mondiale del mediterraneo Maria Fanizzabalestra

Ieri è stata organizzata dalla associazione “ Inner wheel Bari alto terra dei Peuceti”collegato ai Rotary di Bari,,una  iniziativa interessante, un flash mob, per celebrare la giornata internazionale del Mediterraneo: le innerine Pignatelli Paladino Titty, (presidente dell’associazione) Enza Balestra, Rosangela Russo (soprano) si sono imbarcate sulla motovedetta CP 262 di Bari messa gentilmente a disposizione dalla guardia costiera di Bari,( e comandata dal dott Stefano  Capogna )  nella zona di mare antistante al circolo Barion hanno gettato in mare alcuni fiori in ricordo di tutte le vittime del mare Mediterraneo. La soprano Rosangela Russo ha cantato l’Ave Maria di P.Mascagni e una reginella rivisitata dalla dottoressa TittinPaladino su musica di G Lama in onore di Isabella D'Aragona, le innerine indossavano anche  un costume rinascimentale.

PARTE DALLA FOCE DEL TEVERE L'IDEA DI FESTEGGIARE LA GIORNATA MONDIALE DEL MEDITERRANEO…

gettando un fiore nell'acqua del fiume...per promuovere una meditazione di massa "...il mare comincia dal fiume".Adotta  il  TUO fiume significa adottare il fiume energetico di acqua cristallina presente in ogni persona umana ."Adotta il tuo fiume significa anche adotta il tuo mare...adotta il tuo oceano..erchè ogni oceano inizia dal mare.Un Flash Mob reale per la citta' di Bari per celebrare la Giornata internazionale del Mar Mediterraneo.  Dedicata a tutti i caduti del mare:dai migranti ai pescatori, dai vecchi  marinai a tutti gli antenati  che sulle antiche Galee inseguivano una speranza  di Vittoria per poi essere vittime di sconfitte mortali dovute a calamita' naturali o indotte.E' partita dalla foce del Tevere,dal battello sede dell'associazione ambientalista marevivo l'idea del Club InnerWheel Bari Alto terra dei Peuceti,di festeggiare nel mare Adriatico,la giornata mondiale del Mediterraneo in continuità e a sostegno del Rotary club di Roma foro italico,ideata dal rotariano Edoardo Roberto. 

 

 
Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 14 Luglio 2021 18:29 )
 

Prossimamente Il cinema sostiene l’arte,l’arte sostiene il cinema Maria Fanizza

Venerdì 29 Gennaio 2021 10:42 Maria Fanizza
Stampa PDF

Prossimamente Il cinema sostiene l'arte, l'arte sostiene il cinema

Maria F28-01-21 al via Prossimamente - Jasmine Pignatelli - Nessun uomo è unisolaanizza

"A nome della città di Bari, ringrazio gli ideatori di questo progetto e l’Aps Cellule Creative, che torna a testimoniare il proprio attaccamento alla nostra comunità, con un’iniziativa che coniuga in maniera del tutto originale arte e solidarietà" - commenta il sindaco Antonio Decaro -.e cosi continua " Gli artisti e gli operatori culturali sono sicuramente tra i lavoratori che stanno pagando il prezzo più alto di questa pandemia, ma la mostra Prossimamente, dimostra come la crisi che stiamo vivendo, possa diventare l’occasione per stringere nuove alleanze culturali, continuare a produrre riflessioni artistiche e tornare a guardare al futuro."

Da un progetto di Pierluca Cetera, Maurizio Di Feo e Jasmine Pignatelli, parte il 30 gennaio “Prossimamente - l’Arte sostiene il Cinema, il Cinema sostiene l’Arte”, una mostra diffusa che attraversa la Puglia nei luoghi della settima arte.

Gli  artisti espongono attraverso la formula del “manifesto” - storicamente utilizzato per informare e comunicare messaggi, sogni, desideri - all’interno di 50 espositori su strada che le sale cinematografiche (chiuse per i decreti a tutela della salute pubblica) mettono a disposizione di ciascun artista.

Le sale cinematografiche coinvolte - a Bari Il Piccolo, l’Esedra, lo Splendor e l’AncheCinema; a Santeramo in Colle il Pixel Cinema; a Mola di Bari Il Metropolis Multicine; a Bitonto il Cineteatro Coviello; a Barletta il Cinema Opera; a San Giorgio Ionico il Casablanca Multisala; a Lecce il DB D’Essai - sperimentano con questo progetto la volontà di aprire i propri spazi all’arte contemporanea per continuare a intrattenere il pubblico, per continuare a offrire un momento di svago, ma anche per suggellare un inedito scambio culturale nelle inusuali location fuori dal sistema delle gallerie e dei musei.

La mostra è un esperimento espositivo che mette in scena le forme resilienti dell’arte in un invito aperto ai passanti a vivere l’arte come esperienza collettiva.

Ultimo aggiornamento ( Domenica 31 Gennaio 2021 18:13 ) Leggi tutto...
 


Pagina 5 di 35

Testata

Banner