webmagazine

Banner
You are here:   Home Scuola Scuola notizie Foreign Language Drama Festival

Notizie flash

Nuovi contributi nelle Rubriche:

Arte e Scuola

Cerca

holidays-tonicopi

Face FanBox or LikeBox

musicPlayer

Foreign Language Drama Festival

Domenica 15 Maggio 2011 16:56 Maria
Stampa PDF

Maria Fanizzalocandina_small

Il festival, organizzato dall'Istituto Paritario "A. Volta", si svolto a Bari dall'11 al 13 maggio ed ha visto la partecipazione di sette scuole o istituzioni provenienti da 6 paesi europei.

Sedi del festival sono stati il Castello  Normanno Svevo, l'Aula Consigliare del Comune di Bari ed il teatro della Cattedrale.

Nell'ambito del festival un posto particolare ha avuto l'intervista a McLuhan padre della moderna scienza della comunicazione che si svolta nell'Aula Consiliare del Comune di Bari sia per celebrare il centenario della sua nascita sia perch quanto mai attuale per la nostra societ e per la nostra scuola.

 

La scuola immaginata da McLuhan era la scuola della domanda. Se si parte dal presupposto che nella rete globale siano liberamente circolanti le risposte, evidentemente la scuola doveva e deve avere prioritariamente il ruolo di organizzare le domande in belle architetture concettuali e culturali, in modo tale da dare sistematicit a tutta questa massa informativa che ci invade.

Il ruolo di Marshall McLuhan nella nostra finzione scenica stato ricoperto dal prof. Derrick de Kerckhove mass-mediologo di fama mondiale, che stato allievo e traduttore di McLuhan, ne ha seguito gli studi ricoprendo la carica di Direttore del Centro McLuhan presso l'Univerit di Toronto per oltre 10anni, ed a noi sembra stia portando a compimento tutta la lezione del suo strano maestro come ama chiamarlo.

Ma de Kerckhove andato oltre sviluppando un suo originale pensiero: Le psico-tecnologie, Le intelligenze interconnesse, La mente accresciuta.

In preparazione dell'evento ai docenti della nostra scuola stato richiesto di aiutare gli alunni a formulare delle domande a McLuhan. A parte la specificit dei contenuti tutte le domande avevano un che di negativo, di paure: la dipendenza dai media, l'indebolimento dei rapporti interpersonali, il pericolo per la privacy, la perdita della coscienza di s, la perdita del controllo.

E' difficile dire quanto i docenti abbiano influenzato gli studenti ma molto strana questa visione in certa misura apocalittica del futuro ipertecnologico che si contrappone ad un uso smodato e continuo dei media da parte di una generazione definita nativi digitali e always on.

Il Volta vorrebbe diventare la prima scuola che cerca (domanda) e l'ultima che ritiene di possedere le risposte. La prima scuola che insegna a navigare nel sapere e, attraverso tale navigazione, produrre capacit di acquisirla e condividerla.

Ma come? Agli esperti l'ardua risposta e de Kerckhove certamente uno di questi.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 24 Aprile 2013 09:38

Testata

Banner