La scuola "Margherita Fasolo" festeggia i suoi 50 anni di storia

Mercoledì 21 Ottobre 2015 12:23 Vincenza Fanizza
Stampa

La scuola “Margherita Fasolo” festeggia i suoi 50 anni di storia

 

di Vincenza Fanizza

 

 

FIRENZE- Un compleanno importante per la scuola  “Margherita Fasolo”, materna con asilo nido, oggi ospitata nel complesso della media don Milani in via Cambray Digny, 5/a, che quest’anno festeggia 50 anni con un ricco programma di eventi per grandi e piccini.

L’esperienza educativa di questa scuola, infatti, ebbe inizio nel 1965. Fu promossa da un gruppo di genitori e di educatori che facevano parte del movimento educativo del CEMEA, la rete di Centri di esercitazione ai metodi dell' educazione attiva nati in Francia negli anni ' 30, e che dietro la sigla complicata, nasconde un eccezionale metodo pedagogico.  

“E’ una scuola privata - spiega Lina Mannucci, coordinatrice delle insegnanti e tra i fondatori della scuola - che non ha fini di lucro, né intenti confessionali. Il metodo pedagogico si basa su forme educative innovative, decisamente centrate sul benessere del bambino. Da questo discendono alcune scelte che la scuola ha compiuto fin dall’inizio e che ancora la caratterizzano: la pedagogia dei piccoli numeri per offrire la possibilità reale di compiere esperienze nella serenità di una situazione seguita e rilassante,  per consentire una condivisione affettiva ed un clima mai sovraccarico anche nella vita all’interno della sezione.”

La scuola “Margherita Fasolo” è famosa anche per l’accoglienza del disagio, considerato una ricchezza, anziché una cosa speciale, e il coinvolgimento delle famiglie. Una esperienza educativa unica e un enorme patrimonio culturale e civile.

Tra i tanti eventi, organizzati per questa occasione, segnaliamo la tavola rotonda, martedì 27 ottobre, presso l’Istituto Anna Torrigiani, a San Domenico, con i relatori Mario Landi, UFC Salute Mentale Infanzia Adolescenza di Firenze, Eugenio Giani, Presidente del Consiglio Regionale della Toscana, Cristina Giachi,  Vicesindaco, Assessore Educazione, Università e Ricerca Comune di Firenze, Pasquale Morano, del Centro di Riabilitazione Motoria “Anna Torrigiani” e Lina Mannucci, direttrice della Scuola Margherita Fasolo. Testimonieranno le loro esperienze le insegnanti: Benigna Fanello, Serena Frangipani, Maria Teresa Pierucci, Silvia Valbruzzoli e Benedetta Vitali, Genitore della scuola e Vice Presidente dell’Associazione Margerita Fasolo.
Inoltre, presso la sede della scuola, mercoledì 28 e giovedì 29 Ottobre, ci saranno tante significative attività per bambini e adulti a cura di Arianna Papini, Alessandra Bagni e Massimo Federici.

Venerdì 30 ottobre poi,  ci sarà un convegno, nel Salone Brunelleschi Palagio di Parte Guelfa, coordinato da Gianfranco Staccioli, dell’Università degli Studi di Firenze- Federazione Italiana del Cemea.

Tra i tanti relatori ricordiamo, solo per citarne alcuni, Rosa De Pasquale, Capo Dipartimento Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, Rosanna Pilotti, Dirigente Servizi all’Infanzia, Paolo Sarti, pediatra, Roberto Leonetti e Mario Landi, UFC Salute Mentale Infanzia Adolescenza di Firenze e Grazia Honegger Fresco, Pedagogista Montessoriana.

Il Convegno si concluderà con la proiezione del documentario “A scuola insieme: un’esperienza educativa, che rispetta le diversità” del regista Emilio Bagnasco. Genitore della Scuola Fasolo.

I festeggiamenti si concluderanno, venerdì 30 Ottobre, con una cena- raccolta fondi, presso Villa Vecchia Imperiale, a Pratolino, alle ore 21.

Per prenotarsi agli eventi basta mandare una mail a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Ultimo aggiornamento Mercoledì 21 Ottobre 2015 12:27